Condilomi anali

I condilomi acuminati sono molto frequenti e sono causati dalla variante antigenica del papilloma virus che è responsabile delle verruche cutanee. La trasmissione avviene per contatto diretto ed in oltre il 50% dei casi si tratta di pazienti omosessuali. I pazienti a volte se ne accorgono direttamente palpandoli, altre volte si rivolgono al medico per irritazione, prurito e perdite umide riguardanti la regione anale. Qualche volta sono presenti tracce di sangue sulla carta igienica. I condilomi possono essere solo di qualche millimetro ma possono raggiungere anche 1- 2 cm di diametro e avere notevole diffusione confluendo spesso tra loro. Possono interessare anche le grandi labbra, lo scroto o la regione inguinale e nel 50% dei casi il canale anale e addirittura il retto nel 10%. Sono condizioni di premalignità e nel 2% dei casi è possibile riscontrare un carcinoma franco a cellule squamose. Il trattamento prevede applicazioni locali di pedofillina o iniezione diretta di agenti citotossici come la bleomicina, ma quando i condilomi sono numerosi e confluenti ed interessano in profondità il canale anale si rende necessaria la distruzione o la escissione chirugica a causa della potente azione irritante e dermolesiva della podofillina. Circa il 60% dei pazienti vengono tratta con escissione chirurgica in unico stage, mentre un ulteriore 30% necessita di un secondo intervento per la radicalizzazione. Tre o più trattamenti sono richiesti nel restante 10%.

Articoli correlati: